Novità

Celebrazione di una tappa fondamentale della produzione

La mietitrebbia numero 67.000 prodotta nello stabilimento AGCO di Breganze è una Massey Ferguson BETA 7370

Massey Ferguson celebra la produzione della mietitrebbia numero 67,000 nello stabilimento AGCO di Breganze, nel nord Italia.

La 67.000° macchina a uscire dalla catena di montaggio è una MF BETA 7370 da 360 cavalli di potenza destinata al mercato svedese.

Il centro di eccellenza AGCO a Breganze è il sito dedicato alla produzione di una gamma completa di macchine da raccolta: dai piccoli agricoltori fino ai modelli ad alta capacità richiesti dai grandi contoterzisti. Oltre al modello MF BETA, troviamo anche MF ACTIVA, MF ACTIVA S, MF CENTORA e MF DELTA.

La MF BETA 7370, che si aggiudica il titolo di mietitrebbia numero 67.000 è destinata al dealer Massey Ferguson: GH:s Traktorcity, a Östergötland in Svezia.

“E’ stato un anno di grande successo per le mietitrebbie Massey Ferguson in Svezia con il raddoppio delle unità vendute,” afferma Adam Sherriff, Market Development Manager, Massey Ferguson Harvesting. “Il modello MF BETA 7370 è quello più venduto nel Paese e include l’acclamata cabina Skyline che garantisce eccellente visibilità, comandi in posizione ergonomica e comfort estremo per rendere il lavoro dell’operatore più semplice e produttivo.”

Investimenti multimilionari negli ultimi anni hanno trasformato lo stabilimento AGCO di Breganze in uno di prima classe. Conforme agli standard ISO, gli ultimi sviluppi del sito che copre 65000 m2 , sono stati una completa riorganizzazione della catena di fornitura e dei processi produttivi, l’installazione di nuove macchine piegatrici, nuovi sistemi di saldatura automatica, un reparto di verniciatura a regola d’arte e l’apertura del magnifico AgriDome per ospitare i clienti in visita.

Le macchine da raccolta Massey Ferguson sono in produzione a Breganze dal 2004. A Giugno 2007, questa partnership è stata nuovamente rinforzata quando AGCO ha comprato il 50% di Laverda dal gruppo Italiano Argo. AGCO ha acquistato il 100% dello stabilimento nel 2010 portando nella famiglia AGCO oltre 50 anni di esperienza nella produzione di macchine da raccolta. Il sito attuale è stato aperto nel 1979.